PANE AL CACAO E NOCCIOLE 

PANE AL CACAO E NOCCIOLE 

 

PANE AL CACAO E NOCCIOLE 

 

Gli ingredienti di questo pane al cacao e nocciole, forse, possono trarre in inganno ma vi assicuro che questa è una versione che si presta benissimo sia con il dolce (magari a colazione, con della ricotta fresca o una buona confettura) che con il salato. L’impasto è piuttosto semplice ma potete arricchirlo e/o modificarlo in base ai vostri gusti: provate con le noci, semi misti, aggiungete del cioccolato fondente a pezzetti.

 

Insomma: via libera alla creatività!

Pane al cacao
Pane al cacao e nocciole

Ingredienti pre-impasto 

– 100 g di farina tipo 0 o manitoba
– 100 g di acqua a temperatura ambiente
– 2 g di lievito di birra secco

Ingredienti seconda fase

– Pre-impasto
– 350 g di farina tipo 1
– 100 g di semola rimacinata
– 30 g di cacao amaro in polvere
– 400 g di acqua (questa quantità varia in base al grado di assorbimento della farina)
– 50 g di nocciole
– 10 g di sale

 

Procedimento
Preparare un pre-impasto mescolando – in una ciotola – 100 g di farina forte, 100 g di acqua ed il lievito secco (si otterrà un composto piuttosto liquido). Coprire e lasciare riposare per circa 8-12 ore a temperatura ambiente. Trascorso il tempo necessario, noteremo delle bollicine in superficie: siamo pronti per procedere al secondo step.
In una ciotola capiente, mescoliamo le farine, aggiungiamo il pre-impasto, il cacao, le nocciole e l’acqua (avendo cura di lasciarne 50 g da parte).

Lavorare gli ingredienti per amalgamare il tutto: ricaveremo un composto molto idratato che lasceremo riposare 15/20 minuti. A questo punto, uniamo il sale e la restante acqua, continuando ad impastare fino a quando questi ultimi risulteranno ben incorporati. Copriamo con un canovaccio e aspettiamo 40 minuti prima di procedere con le pieghe (direttamente in ciotola, data l’alta idratazione).


I giri di pieghe, appunto, andranno ripetuti ogni 30 minuti per dare struttura all’impasto che dovrà risultare piuttosto liscio e omogeneo (consiglio almeno 5 giri, ma potete farne anche di più). Procedete alla pirlatura del panetto e lasciate lievitare dalle 2 alle 4 ore circa, a temperatura ambiente. Chiudete bene il contenitore e riponete in frigo fino al giorno successivo (minimo 12 ore).

Mezz’ora prima della cottura, ponete una pentola in ghisa in forno e preriscaldatelo a 240°. Quando sarete pronti: prendete l’impasto, formate la vostra pagnotta e infarinate la superficie con poca semola.

Praticate dei tagli e infornate direttamente nella pentola ben calda, abbassando la temperatura a 230° per i primi 30 minuti e coprendo con un coperchio adatto. Proseguite la cottura per altri 20 minuti a 220°(senza coperchio) e ultimatela a 180° gli ultimi 1 0 minuti con lo sportello a spiffero. Sfornate il pane, adagiate la pagnotta su una griglia e lasciatela raffreddare bene.

 
 

Pane al cacao

 

Se provi questa ricetta, taggami pure su Instagram: ti aspetto!